TX EduXpert - шаблон joomla Новости

Tab home

Attraverso i link qui sotto raggiungerete i contenuti differenziati per utenza (le comunicazioni e tutte le altre notizie a carattere amministrativo sono sempre e comunque, visibili in home page

AREA STUDENTI - AREA FAMIGLIE - AREA DOCENTI - AREA ATA

New!!ORIENTAMENTO LICEI

ORARIO RICEVIMENTO DEI DOCENTI 

 

Si ricorda, inoltre che la modalità di prenotazione è esclusivamente on line attraverso la specifica funzione del registro elettronico ARGO.

 

 

argo genitori   Argo docenti

Si allega L'adattamento del Calendario Scolastico per l'anno scolastico 2021/22 

 

Si riassumono di seguito i contenuti relativi alle iscrizioni alle classi prime a.s. 2022-2023, come espressi nella nota ministeriale n. 29452 del 30.11.2021. Ai sensi dell'articolo 7, comma 28, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella legge 7 agosto 2012, n.135, le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado statali.

Le domande di iscrizione on line possono essere presentate dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2022 alle ore 20:00 del 28 gennaio 2022.

I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale (affidatari, tutori) accedono al sistema “Iscrizioni on line”, disponibile sul portale del Ministero dell’Istruzione www.istruzione.it/iscrizionionline/ utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) già a partire dalle ore 9:00 del 20 dicembre 2021

All’atto dell’iscrizione alle classi prime, i genitori:

• rendono all’istituzione scolastica le informazioni essenziali relative all'alunno/studente per il quale è richiesta l'iscrizione (codice fiscale, nome e cognome, data di nascita, residenza, etc.);

• esprimono le loro preferenze in merito all'offerta formativa proposta dalla scuola (eventuali indirizzi particolari, insegnamento della religione cattolica…);

• iscrivono i figli al Semiconvitto, che è obbligatorio per l’iscrizione alle prime classi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I Grado, è facoltativo invece per l’iscrizione ai Licei. L’iscrizione al Semiconvitto viene effettuata attraverso il modulo apposito che può essere scaricato dal sito della scuola; lo stesso deve essere consegnato alla signora F. Santacroce attraverso posta elettronica francesca.santacroce@convittocirillo.edu.it. contestualmente all’iscrizione alle scuole. All’atto della consegna, la domanda di iscrizione sarà corredata da copia di versamento di euro 100 sul cc postale n. 12333704 intestato a Convitto Nazionale “D. Cirillo” servizio cassa (oggetto: iscrizione semiconvitto di NOME+COGNOME, ordine di scuola). Ai genitori verrà recapitata on line la ricevuta di consegna. Sarà possibile ricevere assistenza telefonica per l’iscrizione al Semiconvitto il lunedì-mercoledì-venerdì ore 11.00-13.00, a partire dal 04.01.2022 (sig.ra F. Santacroce).

Per l’iscrizione alle scuole, l’istituzione offrirà un servizio di supporto alle famiglie prive di strumentazione informatica, attivo in modalità telefonica o dietro appuntamento dal 4/01/2022 al 28/01/2022 negli orari di servizio del personale amministrativo (sigg. R. D’Agostino e G. Scattarelli). Si evidenzia che in seguito all’emergenza epidemiologica in atto non sarà possibile ricevere negli ambienti dell’istituto senza appuntamento i genitori e le famiglie. Si ricorda che il servizio "Iscrizioni on line" permette di presentare una sola domanda di iscrizione per ciascun alunno/studente consentendo, però, ai genitori di indicare anche una seconda o terza scuola cui indirizzare la domanda nel caso in cui la scuola di prima scelta sia impossibilitata ad accogliere tutte le domande di iscrizione pervenute. Le domande di iscrizione sono accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili nella singola istituzione scolastica, definito in base alle risorse di organico, al numero e alla capienza delle aule, anche in considerazione dei piani di utilizzo degli edifici scolastici predisposti dagli Enti locali competenti.

I genitori e gli esercenti la responsabilità per effettuare l'iscrizione on line:

•individuano la scuola d’interesse, oltre che attraverso l’applicazione Scuola in chiaro in un’app, anche attraverso il portale “Scuola in Chiaro”. Per consentire una scelta consapevole della scuola, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale hanno a disposizione, all’interno di “Scuola in chiaro”, il Rapporto di Autovalutazione (RAV), documento che offre più livelli di approfondimento, da un profilo generale di autovalutazione fino alla possibilità di analizzare i punti di forza e di debolezza della scuola con una serie di dati e analisi;

• accedono al sito www.miur.gov/iscrizionionline/ utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) e si abilitano al servizio di Iscrizioni on line. La funzione di attivazione del servizio è disponibile dalle ore 9:00 del 20 dicembre 2021;

• compilano la domanda in tutte le sue parti, mediante il modulo on line, a partire dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2022; • inviano la domanda d’iscrizione alla scuola di destinazione entro le ore 20:00 del 28 gennaio 2022;

• tra il 31 maggio e il 30 giugno 2022, coloro che hanno scelto di non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica, manifestano le preferenze rispetto alle diverse tipologie di attività secondo le modalità previste. • Il sistema “Iscrizioni on line” avvisa in tempo reale, a mezzo posta elettronica, dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale possono seguire l’iter della domanda inoltrata attraverso una specifica funzione web.

L’accoglimento della domanda viene comunicato attraverso il sistema “Iscrizioni on line” che avvisa in tempo reale, a mezzo posta elettronica, dell'avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. I genitori possono seguire l'iter della domanda inoltrata attraverso una funzione web.

• obbligatoriamente per l’iscrizione alle classi prime della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado compilano la domanda di iscrizione al Semiconvitto. Si ribadisce che l’iscrizione al Semiconvitto viene effettuata attraverso il modulo apposito che può essere scaricato dal sito della scuola; lo stesso deve essere consegnato alla signora F. Santacroce attraverso posta elettronica francesca.santacroce@convittocirillo.edu.it. contestualmente all’iscrizione alle scuole. All’atto della consegna, la domanda di iscrizione sarà corredata da copia di versamento di euro 100 sul cc postale n. 12333704 intestato a Convitto Nazionale “D. Cirillo” servizio cassa (oggetto: iscrizione semiconvitto di NOME+COGNOME, ordine di scuola). Ai genitori verrà recapitata on line la ricevuta di consegna. Sarà possibile ricevere assistenza telefonica per l’iscrizione al Semiconvitto il lunedì-mercoledì-venerdì ore 11.00-13.00, a partire dal 04.01.2022 (sig.ra F. Santacroce).

Atteso che il modulo di domanda on line recepisce le disposizioni di cui agli articoli 316, 337- ter e 337-quater2 del codice civile e successive modifiche e integrazioni, la domanda di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere condivisa da entrambi i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale. A tal fine, il genitore e l’esercente la responsabilità genitoriale che compila il modulo di domanda dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile, che richiedono il consenso di entrambi i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale. La compilazione del modulo di domanda d’iscrizione avviene ai sensi delle disposizioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”. Pertanto, i dati riportati nel modulo d’iscrizione assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione, rese ai sensi dell’articolo 46 del citato decreto del Presidente della Repubblica. Si rammentano infine le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 che, oltre a comportare la decadenza dai benefici, prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale per chi rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità.

ISCRIZIONI ALLA PRIMA CLASSE SCUOLA PRIMARIA E SEMICONVITTO

Le iscrizioni alla prima classe della scuola primaria si effettuano attraverso il sistema “Iscrizioni on line”, dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2022 alle ore 20:00 del 28 gennaio 2022. I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale: • iscrivono alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2022;

• possono iscrivere i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2022 ed entro il 30 aprile 2023. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria di bambini che compiono i sei anni di età successivamente al 30 aprile 2023.

Con riferimento ai bambini che compiono i sei anni di età tra il 1°gennaio e il 30 aprile 2023, è opportuno, per una scelta attenta e consapevole, che i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale considerino le indicazioni e gli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai bambini. Le scuole che accolgono bambini anticipatari rivolgono agli stessi particolare attenzione e cura, soprattutto nella fase dell’accoglienza, ai fini di un efficace inserimento. Con riferimento alle deroghe all’obbligo di istruzione riguardanti bambini di sei anni con disabilità o arrivati con adozione internazionale, concernenti il possibile trattenimento per un anno nella scuola dell’infanzia, si ricorda che le stesse sono consentite su richiesta della famiglia, in casi circostanziati, supportati da documentazione che ne attesti la necessità e in via del tutto eccezionale. L'accoglimento delle iscrizioni è subordinato all’esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa, in considerazione dell’obbligatorietà dell’iscrizione al Semiconvitto per la contestuale iscrizione alla Scuola primaria annessa allo stesso. Ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.

ISCRIZIONI ALLA PRIMA CLASSE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E SEMICONVITTO

Le iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado di alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire l’ammissione o l’idoneità a tale classe si effettuano attraverso il sistema “Iscrizioni on line”, dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2022 alle ore 20:00 del 28 gennaio 2022. Contestualmente all’iscrizione a scuola i genitori iscriveranno i figli al Semiconvitto, attraverso le specifiche funzioni on line e cartacee previste dall’istituto. L'accoglimento delle iscrizioni è subordinato all’esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa, in considerazione dell’obbligatorietà dell’iscrizione al Semiconvitto per la contestuale iscrizione alla Scuola Secondaria di I Grado annessa allo stesso. La domanda di iscrizione alla prima classe di Scuola Primaria e di Scuola Secondaria di primo Grado viene presentata a una sola scuola e permette di indicare, in subordine, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento oltre quello prescelto. Qualora, in base ai criteri di precedenza deliberati Commissario Straordinario per l’iscrizione al Semiconvitto e alle scuole annesse, si verifichi un'eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili nella scuola di prima scelta, le domande non accolte vengono indirizzate verso altri istituti. In tal caso, il sistema “Iscrizioni on line” comunica ai genitori a mezzo posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione all’istituto indicato in subordine. L'accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni. Il sistema "Iscrizioni on line" comunica, via posta elettronica, l'accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate. Non sono previste iscrizioni d’ufficio per gli alunni provenienti dalla Scuola primaria annessa al Convitto e pertanto deve essere utilizzata la procedura di iscrizione on line. Gli alunni provenienti dalla scuola primaria dello stesso istituto hanno priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti. Ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.

ISCRIZIONI ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Le domande di iscrizione alla prima classe della Scuola Secondaria di Secondo Grado degli alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire il titolo conclusivo del primo ciclo di istruzione prima dell'inizio dell'anno scolastico 2022/2023 sono effettuate attraverso il sistema "Iscrizioni on line", dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2022 alle ore 20:00 del 28 gennaio 2022. I genitori possono effettuare l'iscrizione a uno degli indirizzi di studio previsti dagli ordinamenti dei licei (decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 89 e decreto del Presidente della Repubblica 5 marzo 2013, n. 52) annessi al Convitto: Liceo Classico, Liceo Linguistico, Liceo Musicale e Liceo Scientifico; i genitori esprimono altresì anche l'opzione rispetto agli eventuali indirizzi attivati dalla scuola. In caso di esubero di domande di iscrizione, trovano applicazione i criteri di precedenza deliberati dal Commissario Straordinario ai fini dell'accoglimento delle richieste di iscrizione agli indirizzi di studio. La domanda di iscrizione alla prima classe di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado viene presentata a una sola scuola e permette di indicare, in subordine, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento oltre quello prescelto. Qualora, in base ai criteri di precedenza deliberati Commissario Straordinario, si verifichi un'eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili nella scuola di prima scelta, le domande non accolte vengono indirizzate verso altri istituti. In tal caso, il sistema "Iscrizioni on line" comunica ai genitori a mezzo posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione all'istituto indicato in subordine. L'accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni. Il sistema “Iscrizioni on line” comunica, via posta elettronica, l'accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate. Si ribadisce che per gli alunni della scuola secondaria di II grado l’iscrizione al Semiconvitto non è obbligatoria.

Iscrizioni alla prima classe del Liceo Musicale

Le richieste di iscrizione al liceo musicale possono trovare accoglimento presso le sezioni già istituite e funzionanti nel corrente anno scolastico, fatto salvo quanto previsto dall' art. 7, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica n. 89 del 2010 e dall' articolo 8 del decreto ministeriale 11 maggio 2018, n. 382, che subordinano l'iscrizione degli studenti al superamento di una prova di verifica del possesso di specifiche competenze musicali. Le istituzioni scolastiche organizzano una prova preordinata alla verifica del possesso di specifiche competenze musicali o coreutiche in tempi utili a consentire agli studenti, nel caso di mancato superamento della prova medesima o di carenza di posti disponibili, di rivolgersi eventualmente ad altra scuola, entro il 28 gennaio 2022 e comunque non oltre i quindici giorni dopo tale data. Per consentire agli studenti di sostenere la prova, le istituzioni scolastiche pubblicano sui propri siti le modalità di svolgimento, specificando sia le competenze teoriche indispensabili, sia le specifiche competenze pregresse necessariamente richieste per "Esecuzione e interpretazione - Primo strumento", in coerenza con quanto previsto dalla Tabella C del citato decreto ministeriale 11 maggio 2018, n. 382 e con indicazione di eventuali ulteriori obblighi esecutivi. Si ritiene opportuno evidenziare la finalità formativa della prova e l’autonomia didattica delle istituzioni scolastiche nell’espressione del giudizio di ammissione e nell’eventuale adattamento dei repertori. Non sono previste iscrizioni d’ufficio per gli alunni provenienti dalla SSIG annessa al Convitto e pertanto deve essere utilizzata la procedura di iscrizione on line. Gli alunni provenienti dalla SSIG dello stesso istituto hanno priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti.

ADEMPIMENTI VACCINALI

Relativamente agli adempimenti vaccinali, si richiama l’attenzione dei dirigenti scolastici sull’attuazione delle misure di semplificazione previste dall’articolo 3-bis del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci” che prevedono, tra l’altro, l’invio da parte dei dirigenti scolastici alle aziende sanitarie locali territorialmente competenti, entro il 10 marzo 2022, dell’elenco degli iscritti sino a sedici anni di età e dei minori stranieri non accompagnati.

ALUNNI/STUDENTI CON DISABILITÀ/DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO

Accoglienza e inclusione 9.1 - Alunni/studenti con disabilità Le iscrizioni di alunni/studenti con disabilità effettuate nella modalità on line sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale. Il profilo di funzionamento, di cui all’articolo 5, comma 3, decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66, è trasmesso alla scuola dalla famiglia subito dopo la sua predisposizione. Sulla base di tale documentazione, la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti educativi a carico dell’Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato, in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell’A.S.L. L’alunno/studente con disabilità che consegua il diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione ha titolo, ai sensi dell’art. 11, decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62, qualora non abbia compiuto il diciottesimo anno di età prima dell’inizio dell’anno scolastico 2022/2023, alla iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado o ai percorsi di istruzione e formazione professionale, con le misure di integrazione previste dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104. Solo per gli alunni che non si presentano agli esami è previsto il rilascio di un attestato di credito formativo che è titolo per l’iscrizione e la frequenza della scuola secondaria di secondo grado o dei corsi di istruzione e formazione professionale regionale, ai soli fini dell’acquisizione di ulteriori crediti formativi, da far valere anche per percorsi integrati di istruzione e formazione. Pertanto, tali alunni non possono essere iscritti, nell’anno scolastico 2022/2023, alla terza classe di scuola secondaria di primo grado, ma potranno assolvere l’obbligo di istruzione nella scuola secondaria di secondo grado o nei percorsi di istruzione e formazione professionale regionale. Gli alunni con disabilità ultradiciottenni, non in possesso del diploma conclusivo del primo ciclo ovvero in possesso del suddetto diploma, ma non frequentanti l’istruzione secondaria di secondo grado, hanno diritto a frequentare i percorsi di istruzione per gli adulti con i diritti previsti dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni (cfr. sentenza della Corte costituzionale 4-6 luglio 2001, n. 226). Si ribadisce che, ai sensi dell’art. 2.8 del Regolamento interno del Semiconvitto “l'ammissione al Semiconvitto di ogni alunno con disabilità certificata è subordinata all’assegnazione, da parte degli uffici scolastici competenti, di rispettivo personale docente/educativo specializzato per il sostegno scolastico”.

Alunni/studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Le iscrizioni di alunni/studenti con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on line, sono perfezionate con la presentazione alla scuola della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170 del 2010 e secondo quanto previsto dall' Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni. Alunni/studenti con cittadinanza non italiana Agli alunni/studenti con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni/studenti con cittadinanza italiana, ai sensi dell'articolo 45 del D.P.R. 394 del 1999.

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica è esercitata dai genitori di alunni che si iscrivono alla prima classe della scuola primaria o secondaria di primo grado al momento dell'iscrizione, mediante la compilazione dell'apposita sezione on line. La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica per studenti della scuola secondaria di secondo grado è esercitata dagli stessi all'atto dell'iscrizione da parte dei genitori nella compilazione del modello on line ovvero, per le iscrizioni che non siano presentate on line, attraverso la compilazione del modello nazionale. La scelta ha valore per l'intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l'iscrizione d'ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l'anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati. La scelta di attività alternative, che riguarda esclusivamente coloro che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica, è operata attraverso un’apposita funzionalità del sistema “Iscrizioni on line” accessibile ai genitori o agli esercenti la responsabilità genitoriale dal 31 maggio al 30 giugno 2022 utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature). CONTRIBUTI VOLONTARI E TASSE

Il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 19 aprile 2019, n. 370 ha previsto l'esonero totale dal pagamento delle tasse scolastiche per gli studenti del quarto e del quinto anno dell'istruzione secondaria di secondo grado appartenenti a nuclei familiari il cui valore dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è pari o inferiore a € 20.000,00. Per ulteriori approfondimenti, anche in merito agli ulteriori casi di esonero, si rinvia alla Nota della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione prot. n. 13053 del 14.6.2019.

ISCRIZIONI IN ECCEDENZA In previsione di richieste di iscrizione in eccedenza, l’istituto stabilisce preliminarmente i criteri di precedenza nell’ammissione, mediante delibera del Commissario Straordinario resa pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni con affissione all’albo, con pubblicazione sul sito web dell’istituzione scolastica e, per le iscrizioni on line, in apposita sezione del modulo di iscrizione opportunamente personalizzato dalla scuola. Si allega alla presente la Nota Ministeriale, per opportuna conoscenza.

 

Nel diciottesimo secolo nella città di Bari l’educazione e l’istruzione, riservata solo a pochi nobili, era affidata all’Ordine dei Gesuiti: essi insegnavano filosofia, teologia e lingue nei locali situati presso il torrione di Santa Scolastica, nella città vecchia.

Nel 1767 i Gesuiti furono costretti a lasciare Bari dal re Ferdinando di Borbone e, nel loro seminario, oltre alle Regie Scuole, fu istituito un Convitto che cominciò a funzionare ufficialmente nel 1771. Il primo Rettore laico fu Gianluigi Sagarriga Visconti, studioso di scienze agrarie e di filosofia morale, socio dell’Accademia delle Scienze e delle Lettere di Napoli.

Nel corso degli anni alle vicende del Convitto si interessano personaggi storici quali Giuseppe Buonaparte, Gioacchino Murat e Ferdinando II. Per arrivare alla intitolazione del Nazionale “Regio Liceo-Convitto” al martire della rivoluzione napoletana del 1799, Domenico Cirillo, bisogna attendere il decreto del 4 marzo 1865.

In seguito il Convitto cambiò sede diverse volte: per un lungo periodo fu ospitato anche nei locali dell’Ateneo barese. L’attuale sede fu inaugurata il 1° giugno del 1931. Il nuovo edificio poteva vantare la Biblioteca, la Cappella, il Teatro oltre che aule, dormitori, sale studio, palestra coperta e mensa.

Durante la seconda guerra mondiale la struttura fu occupata più volte per scopi militari e subì ingenti danni. Dopo un percorso lungo e laborioso il Convitto si risollevò sino ad arrivare ad un vero e proprio rilancio negli anni ’50. Anche in questa fase furono personaggi prestigiosi a dedicare grandi attenzioni al “Cirillo”; basti pensare all’Arcivescovo Cardinale Marcello Mimmi che volle inaugurare l’anno scolastico 1952/53 ed all’onorevole Aldo Moro – ministro della Pubblica Istruzione – che in una memorabile giornata del Novembre 1958 lo visitò tra l’entusiasmo di studenti e docenti. Le pagine di stampa locale e nazionale abbondano di articoli che esaltano avvenimenti storici di particolare rilevanza ed iniziative che attribuiscono al Convitto Cirillo un grande ruolo nel panorama cittadino dell’istruzione e dell’educazione.

[a cura di Felice Lo Re]

Il nostro istituto, nella città di Bari e anche in provincia, è solitamente indicato come “il Convitto” Domenico Cirillo o, più comunemente, come “il Cirillo”. Ma chi è questo personaggio a cui è intitolata la nostra scuola? Lo scopriamo insieme con queste brevi note biografiche.

Il 10 aprile del 1739 a Grumo Nevano nasce Domenico Cirillo, figlio del medico e botanico Innocenzo e di Caterina Capasso.

A 16 anni si iscrive all’Università di Napoli e, a soli 20 anni, si laurea in Medicina e Chirurgia, precisamente il 2 dicembre 1759. Nel 1770 vince il concorso per la cattedra di Botanica che , da lì a quattro anni, abbandonerà. Nel 1774 condurrà la cattedra di Patologia e Materia Medica, diviene medico personale della famiglia Reale, e questo gli permette di fare molti viaggi, fra i quali quelli in Francia e in Inghilterra, dove conosce nuove dottrine e nuove amicizie tra le quali Nollet, Buffon, D’Allembert, Diderot e Franklin.

E' proprio dalla Francia che acquisisce l'idea di liberismo e di Repubblica che lo porta ad essere uno degli artefici della Repubblica Napoletana.

Durante la Repubblica Napoletana inizialmente si dedica più che mai alla sua attività di medico: si racconta che se veniva chiamato da un ricco e da un povero preferiva visitare prima il povero e poi il ricco, dicendo che: "l'arte salutare deve esercitarsi a sollievo della misera umanità e noncome strumento per procacciarsi ricchezze". E' solo dopo un pò che accetta di divenire presidente della Commissione Legislativa: a questo punto lascia la sua attività e si dedica alla politica.

Tutto ciò non dura a lungo poiché, la Repubblica Napoletana, cade di lì a poco sotto l'attacco delle armate Sanfediste (guidate dal Cardinal Ruffo) prima e dall'ammiraglio Nelson dopo. Domenico Cirillo viene imprigionato dapprima nella stiva del vascello da guerra "San Sebastian" e poi trasferito nella "fossa del coccodrillo" di Castel Nuovo.

Dopo quattro mesi di prigionia nella cella del Maschio Angioino, la mattina del 29 ottobre del 1799 veniva condotto, insieme ad altri patrioti come Mario Pagano ed Eleonora Pimentel Fonseca, al patibolo in Piazza Mercato ma, prima di morire,rivolgendosi al suo accusatore gli dice: “Io sono un Uomo, tu sei un servo. Domenico Cirillo da Grumo Nevano!”.

 

Il suo corpo venne gettato in una fossa comune nella Chiesa del Carmine. Questo figlio di Grumo Nevano è ricordato in tutto il mondo e molte scuole e strade portano il suo nome, per ricordare le sue gesta sia come medico, sia come politico ma soprattutto come uomo.

Domenico Cirillo è stato un medico illuminato al punto che alcuni suoi metodi ancora oggi, a distanza di oltre 2 secoli, vengono ancora usati (anche se tecnologicamente perfezionati). Domenico Cirillo è stato un politico che ha avuto il coraggio di schierarsi contro il suo Re e contro il suo padrone.

Domenico Cirillo e stato un uomo che piuttosto che sottomettersi e venire meno alle sue idee ha preferito morire da uomo libero.

(F. Lo Re)

Monumento dedicato a Domenico Cirillo nella piazza principale di Grumo Nevano.

“…L’esercizio della carità, gli effetti de’ pronti soccorsi contro la fame, la nudità, il freddo, e le atroci e distruttrici malattie, formano la gioia dell’uomo veramente nato per giovare alla Società”.

(D. Cirillo, Prefazione a Id., Discorsi accademici, L’anno 1799, p. 4)

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza. I cookies vengono utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito e sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito
EU Cookie Directive Module Information